archivio feb.2006
 archivio mar.2006
 archivio apr.2006
 archivio mag.2006
 archivio giu.2006
 archivio lug.2006
 archivio ago.2006
 archivio set.2006
 archivio ott.2006
 archivio nov.2006
 archivio dic.2006
 archivio gen.2007
 archivio gen.2007
 archivio mar.2007
 archivio apr.2007
 archivio mag.2007
 archivio giu.2007
 archivio lug.2007
 archivio ago.2007
 archivio set.2007
 archivio ott.2007
 archivio nov.2007
 archivio dic.2007
 archivio gen.2008
 archivio feb.2008
 archivio mar.2008
 archivio apr.2008
 archivio mag.2008
 archivio giu.2008
 archivio lug.2008
 archivio ago.2008
 archivio set.2008
 archivio ott.2008
 archivio nov.2008
 archivio dic.2008
 archivio gen.2009
 archivio feb.2009
 archivio mar.2009
 archivio apr.2009
 archivio mag.2009
 archivio giu.2009
 archivio lug.2009
 archivio ago.2009
 archivio set.2009
 archivio ott.2009
 archivio nov.2009
 archivio dic.2009
 archivio gen.2010
 archivio feb.2010
 archivio mar.2010
 archivio apr.2010
 archivio giu.2010
 archivio lug.2010
 archivio ago.2010
 archivio set.2010
 archivio ott.2010
 archivio nov.2010
 archivio dic.2010
 archivio gen.2011
 archivio feb.2011
 archivio mar.2011
 archivio apr.2011
 archivio mag.2011
 archivio giu.2011
 archivio lug.2011
 archivio ott.2011
 archivio nov.2011
 archivio dic.2011
 archivio gen.2012
 archivio feb.2012
 archivio mar.2012
 archivio apr.2012
 archivio mag.2012
Al blog imitidicthulhu2, dedicato alla grafica tridimensionale.

imitidicthulhublog

CthulhuMythosblog

 SecondTGA for Second Life download page [discontinued support]  imitidicthulhu Home Page  r3nDer tools Home Page  imitidicthulhu YouTube channel  imitidicthulhu Flickr photostream  Standard size [ Iexplore only ]  Double size [ Iexplore only ]

14 maggio 2008

Cultura Interinale
cultura interinale


Corriere
Sicurezza, l'avvertimento di Bucarest
«Non consentiremo misure xenofobe»
.....
Il ministro ha ricordato le circa 25.000 imprese a capitale italiano di Romania e «il contributo dei romeni che lavorano in Italia al Pil della Penisola».
.....

Benissimo, ora però mi piacerebbe capire un particolare che non mi torna.
I lavoratori stranieri in Italia sono importanti per la nostra economia, ogni giorno ci viene ripetuto questo concetto.
Ma al contempo la litania preferita dalla stampa sui giovani italiani è che per loro non c'è un futuro, ma solo posti da precari a 200 euro al mese.
La contemporaneità dei due fenomeni è dunque solo apparentemente contraddittoria e mi piacerebbe proprio che qualche testa d'uovo, tipo Grillo e Travaglio, per intenderci, mi illuminasse su questo mistero:
Per i lavoratori italiani in Italia non c'è futuro, mentre agli stranieri il lavoro va assicurato perchè per noi italiani il loro contributo è prezioso.
Mi permetto di non accettare una situazione di questo tipo, preferisco passare da xenofobo, piuttosto che da imbecille.


Invio del post per Email



Commenti : 4
Blogger pincopalla23 ha scritto il
14/5/08 6:36 AM 
Jo, io vivo in un paese che contava con tutto il comprensorio 20000 abitanti. Credo che ora siamo passati a 40000. Le circa 20000 unità in più naturalmente sono costituite dagli extracomunitari che sono arrivati negli ultimi 10 anni e che in massima parte provengono dalla Romania. A me personalmente non hanno portato alcun beneficio diretto ma c'è il centro storico di un intero paese che vive grazie a loro. Pagano affitti in casette del centro storico che nessuno di noi avrebbe pagato, tengono in piedi imprese edili ed agricole lavorando in condizioni che nessun italiano avrebbe accettato. Fanno i manovali, i facchini, le colf, le badanti, ecc ecc e ti assicuro che molti di loro sono persone degne del massimo rispetto oltre a rappresentare come ho detto prima l'autentico "volano" di un' economia che senza di loro sarebbe sicuramente andata in stallo...
In mezzo a loro ci sono però sicuramente anche individui che sarebbe stato meglio tenere lontani dai nostri confini...
Ora secondo me la differenza tra misura xenofoba o no è proprio questa : un paese civile dovrebbe essere in grado di legiferare colpendo ciò che nuoce ai suoi tessuti sociali e premiando quello che li rivitalizza...
Bisognerà vedere se saremo in grado di non mettere netta stessa cella ladri, stupratori, assassini con manovali e badanti colpevoli magari di avere il permesso di soggiorno scaduto... e guarda che è una cosa che ora succede. La giustizia sociale è sempre stata una delle bandiere della destra moderna, l'impresa è ardua ma speriamo che almeno ci si provi...

Good morning Bro' ;)


Blogger jo ha scritto il
14/5/08 10:17 AM 
Ciao Pinky,
ero certissimo di leggerti su questo post. E dici cose assolutamente giuste. Ma la mia domanda è questa, ed è molto scomoda, soprattutto a livello etico e anche come interrogativo personale:

Se io dispongo di qualcosa (posti di lavoro, in questo caso), è giusto che offra la poca disponibilità di ciò che ho a chi proviene dall'estero?

Gli italiani che non trovano lavoro sono una realtà oggettiva.
Ossia è giusta una politica protezionista o no ?
Se a tavola hai un solo piatto di minestra, lo dai a tuo figlio o al figlio bisognoso del tuo vicino, il cui padre non è stato capace, a differenza di te, di assicurarsi la minestra?

Questi paesi dell'est per 50 anni hanno utilizzato sistemi economici collettivisti in antitesi al "capitalismo" nostrano.
Ora, per fame, hanno fatto crollare i muri e vogliono mangiare "nel" capitalismo nostrano.
E' corretto?

Da un punto di vista evangelico potrebbe esserlo, ma da un punto di vista politico?

I problemi sociali altrui devono essere privilegiati rispetto ai nostri?

Io ho un forte sospetto, che il giovine "interinale" italiano preferisca un posticino alla tastiera di un pc, e girarsene col pizzetto, cellulare tribùtim e completino nero con borsa del portatile annessa, piuttosto che fare il vetraio, o il muratore, o l'agricoltore...
ma questo andrebbe detto, allora
....


Blogger luisa ha scritto il
14/5/08 11:07 PM 
Il tuo sospetto in molti casi è più che fondato, ma chi ha voluto tenere i ragazzi nella bambagia? Chi è ha sempre voluto che avesse il pezzo di carta in mano? Chi ha educato i figli alle cose facili? Ogni tanto prendiamoci le responsabilità che ci competono.
Se lo facessimo la nostra generazione per i due terzi sarebbe inginocchiata sui ceci.....E l'altro terzo sarebbe più apprezzato.


Blogger jo ha scritto il
15/5/08 2:40 AM 
Luisa può darsi che tu abbia ragione, oppure no, rifletti un attimo se non stai per caso perpetuando il sistema che condanni, trasferendo pari pari le responsabilità dei ragazzi direttamente ai genitori, e quindi a tua volta "bambagiandoli".

Io credo che di bambagia qui non ce ne sia più per nessuno da almeno un ventennio, e guarda un po' la crisi esce ora, eravamo semmai noi più tranquilli e felici nella bambagia fasulla dei "felici" anni 80.

Secondo me è proprio questo continuo trasferire responsabilità al "sociale" che mortifica la gente seria, grandi e piccoli, e che invece in generale si fa un culo così, e sono molto di più di un terzo, tranquilla.

Bisognerebbe avere il coraggio di dire che se qualcuno è deficiente e passa la sua vita da bamboccione pretenzioso o da rapper gasato coi jeans abbassati sul culo la colpa è sua e basta.


Clicca qui 
per vedere tutti i post più recenti

Gli archivi :