archivio feb.2006
 archivio mar.2006
 archivio apr.2006
 archivio mag.2006
 archivio giu.2006
 archivio lug.2006
 archivio ago.2006
 archivio set.2006
 archivio ott.2006
 archivio nov.2006
 archivio dic.2006
 archivio gen.2007
 archivio gen.2007
 archivio mar.2007
 archivio apr.2007
 archivio mag.2007
 archivio giu.2007
 archivio lug.2007
 archivio ago.2007
 archivio set.2007
 archivio ott.2007
 archivio nov.2007
 archivio dic.2007
 archivio gen.2008
 archivio feb.2008
 archivio mar.2008
 archivio apr.2008
 archivio mag.2008
 archivio giu.2008
 archivio lug.2008
 archivio ago.2008
 archivio set.2008
 archivio ott.2008
 archivio nov.2008
 archivio dic.2008
 archivio gen.2009
 archivio feb.2009
 archivio mar.2009
 archivio apr.2009
 archivio mag.2009
 archivio giu.2009
 archivio lug.2009
 archivio ago.2009
 archivio set.2009
 archivio ott.2009
 archivio nov.2009
 archivio dic.2009
 archivio gen.2010
 archivio feb.2010
 archivio mar.2010
 archivio apr.2010
 archivio giu.2010
 archivio lug.2010
 archivio ago.2010
 archivio set.2010
 archivio ott.2010
 archivio nov.2010
 archivio dic.2010
 archivio gen.2011
 archivio feb.2011
 archivio mar.2011
 archivio apr.2011
 archivio mag.2011
 archivio giu.2011
 archivio lug.2011
 archivio ott.2011
 archivio nov.2011
 archivio dic.2011
 archivio gen.2012
 archivio feb.2012
 archivio mar.2012
 archivio apr.2012
 archivio mag.2012
Al blog imitidicthulhu2, dedicato alla grafica tridimensionale.

imitidicthulhublog

CthulhuMythosblog

 SecondTGA for Second Life download page [discontinued support]  imitidicthulhu Home Page  r3nDer tools Home Page  imitidicthulhu YouTube channel  imitidicthulhu Flickr photostream  Standard size [ Iexplore only ]  Double size [ Iexplore only ]

8 luglio 2006

Soccerly incorrect_


Inizio oggi un "calendarietto calcistico".
Scusate se per ora è un pò limitato, sempre che interessi a qualcuno, su questo argomento è difficoltoso fare ricerche sul web mediante google. Bisogna ripulire dai testi un sacco di fregnacce, del tipo "gloria agli ultras", "l'onore della curva", gli "sbirri infami", ed altre stronzate del genere.
  • 28 aprile 1963 - Giuseppe Plaitano, morte per scontri da stadio
  • 1964 - Lima 320 morti, Argentina-Perù di qualificazioni per i Giochi Olimpici
  • 1968 - Buenos Aires 70 morti, prima dell'inizio di una partita tra squadre locali
  • 28 ottobre 1979 - Vincenzo Paparelli, ucciso allo stadio da un razzo
  • Febbraio 1981 - Grecia 24 persone muoiono durante l'uscita di massa dallo stadio
  • Novembre 1982 - Algiers (Algeria) - 10 morti per un derby
  • 1 marzo 1984 - Stefano Furlan, morte da scontri allo stadio contro le forze dell'ordine
  • 29 maggio 1985 - hooligans ubriachi e 39 morti per tribuna che collassa sotto scontri da stadio
  • 29 gennaio 1995 - Vincenzo Spagnolo, morto accoltellato in lite tra tifosi
  • 24 maggio 1999 - 4 arsi vivi per incendio doloso in un treno "speciale" per tifosi
  • 9 luglio 2000 - 13 morti schiacciati per disordini, mondiale tra Zimambwe e Sudafrica
  • 22 settembre 2003 - Sergio Ercolano, morte a seguito di scontri da stadio
  • 15 marzo 2004 - 3 bambini, morti in scontri da stadio
  • 4 giugno 2006 - Renzo Trabuio, morte in una rissa tra tifosi
  • 14 giugno 2006 - 2 tifosi, uccisi a seguito di discussione sul "calcio"


Invio del post per Email



Commenti : 8
Blogger Pincopalla23 ha scritto il
8/7/06 7:50 AM 
Si Jo... anzi, dire che tutto ciò è "calcisticamente scorretto" è solo amara ironia, la giusta amara ironia che credo tu volessi infondere in questo post...
In Italia e in molti paesi europei e sudamericani purtroppo manca un'adeguata cultura sportiva, (cosa che invece devo ammettere è meravigliosamente consolidata negli USA). Problemi come emarginazione, disagio sociale, interessi politico/economici fanno il resto ed il vergognoso risultato è la lista che tu hai riportato su questo bellissimo post.
Però il calcio non è solo violenza negli stadi... il calcio è anche amore irrazionale, ideale puro, possibilità di uscire da ghetti, opportunità di incontro tra persone e culture, passione, divertimento, occasione per risvegliare l'identità nazionale positiva...
Il rapporto con mio padre non è stato facile per me. Era un uomo che non comunicava molto, e ci ho messo quasi tutta la mia vita per capire in realtà quanto mi amasse e quanto lo amassi anch'io...
Uno dei ricordi che ho tatuati nel mio cervello e nel mio cuore però fu quando mi portò da piccolissimo allo stadio Olimpico di Roma. Era un Lazio-Milan del 71 o 72 credo (era la Lazio di Tommaso Maestrelli).
In curva non c'erano ancora i seggiolini, si stava in piedi e lui ogni tanto mi metteva sulle spalle per farmi vedere qualcosa...
Era il 90' ... eravamo ancora sullo 0 a 0 . Improvvisamente ci fu una discesa sulla fascia di Luciano Re Cecconi, arrivò quasi sul fondo, strinse verso la porta, e quasi in scivolata riusci a mettere il pallone tra palo e portiere...
...fu la prima volta che vidi mio padre saltare come un pazzo tenendomi per le mani, che sentii quell'urlo... Jo non è facile raccontare certe emozioni...a distanza di più di 30 anni ho tutto ancora "tatuato" nella mia anima... probabilmente a qualcuno tutto ciò sembrerà esagerato ma meglio di così non riesco a spiegare sensazioni ricordi e sentimenti...
Perchè, checchè se ne dica, ti assicuro che uno stadio è anche l'unico posto al mondo dove si rischia di ritrovarsi abbracciati ad uno che non conosci senza essere gay...( a me è successo anche questo...)
E forse chi ama davvero questo bellissimo gioco è colui che soffre di più a fronte di questi bollettini di guerra ...
Il calcio e lo sport in genere rappresentano la vita non la morte, il calcio per me è anche Paolo Di Canio che invece di provare a segnare un gol, prende il pallone in mano e ferma il gioco per permettere di soccorrere un avversario, ed uno stadio inglese che si alza in piedi ed in piedi applaude il gesto per più di 10 minuti... (se trovo il filmato te lo mando... è emozionante...)

Buongiorno e buon fine settimana Jo... bellissimo post... come al solito...


Anonymous w4y ha scritto il
8/7/06 8:40 AM 
@jo e' risaputo che il popolame deve sfogarsi, vomitare la rabbia che ha accumulato nella settimana, svuotarsi dal pesante fardello dello stress che questa societa' ci regala ogni giorno, quindi ecco il ''calcio'' strano movimento di folle di orde di tifosi di gente che non si sa bene dove potrebbe arrivare spinta dall'odio verso l'altra tifoseria magari vincente.
proporrei di togliere il monopolio di sport nazionale al calcio e di far roteare anche gli altri sport magari uno all'anno: anno 2007 equitazione/2008 sci/2009 basket e cosi via
il fatto e che c'e' dietro un giro vizioso di cui pochi hanno il guadagno e molti la perdita 8 anche della vita come hai fatto notare tu) ok ti saluto e mi vado a lucidare la mazza da golf ;) ciao


Blogger jo ha scritto il
8/7/06 10:11 AM 
Pinkus hai scritto un bellissimo "elogio" del calcio e non sono qui a controbattere, ci mancherebbe. Ti conosco e so che quando e se fai una cosa la fai bene ed esaustiva... e tutto ciò che hai scritto è giusto.
Infatti la mia era un po' una provocazione per far emergere un po' di riflessioni.
Da parte mia invece mi faccio domande.
Perchè esistono, oltre a quelle che hai così bene descritto, anche delle realtà che sfuggono di mano?
A tutti, io dico.
Al sottoproletariato della curva che cerca a tutti i costi di entrare "armato" pe combattere chi è come lui ma siede da un'altra parte..
A personaggi televisivi come M...., che io personalmente vedo come caricatura di se' stesso, ma che in realtà in Tv agiscono come la pozione del dottor Jekyll e del signor Hyde, aizzando i peggiori istinti del piccolo borghese, e non solo.
Credo di fare un post che possa esprimere adeguatamente ciò che penso.
Tu giustamente hai presentato una faccia di una realtà che ami.
Io mi faccio domande... non ho mai visto dilagare un tale senso di appartenenza se non per il calcio.
I miei colori contro i tuoi colori.
Mi porta indietro nel tempo, è un lasciapassare per un ritorno a episodi storici di guerre primordiali tra le tribù.
Ci torno di sicuro su questa cosa, pur rispettando chi come te nel calcio vede l'aspetto meno nascosto, ossia la competizione sportiva.
Intanto però devo dirti che riscostruire una storia di sangue è stato difficilissimo
tabelle di goal di rigori di sostituzioni di ammenicoli vari...
trovare quello che cercavo è stato realmente molto difficile eppure credo vada cercato, anche se, intendo così il mio titolo, quello che faccio può essere giudicato "calcisticamente scorretto", non "loro", io, intendevo dire...


Blogger jo ha scritto il
8/7/06 10:23 AM 
Walter, tu anche hai dato una spiegazione, ma credo che sia solo una parte. Ci deve per forza essere qualcosa d'altro.
A parte il golf che non pratico perchè mi rompo le ..... disperatamente per la lentezza :)) (colpa mia lo ammetto ahah), la più bella competizione sportiva l'ho concepita tra Maiorca e Mayol, nella preistoria.
C'era tutto, testa corpo impegno magia dell'ambiente fascino della competizione tra nazioni.
Nessuno ha mai però fatto una piega, giusto un distratto interesse di molti, e per altri nulla.
Perchè? Sai che me lo sto chiedendo veramente?
E non sono così convinto che i media possano tutto, ci sono stati argomenti spinti a calci nel sedere a tutti costi, che sono stati sonori fallimenti sul piano dell'audience.
Il calcio no, è una parola magica,
come nell'antichità.
Il nemico è fuori le nostre mura.
Allarmi!!!


Anonymous yashix ha scritto il
8/7/06 12:07 PM 
JO'... mamma mia mi stai facendo rabbrividire...
Io come tutti qui siamo contro la violenza al 1000% e leggere questa lista di cui penso ci sia ancora tanto da aggiungere fa veramente male..
Purtroppo è così è il guaio è ke non si può o non si vuol far niente...
la violenza negli stadi è un'altro di quei massacri annunciati...
Si prevedono scontri se c'è un match importante... si fa di tutto per non fargli succedere... ma succedono lo stesso... + o - come la guerra si sà ke manderanno ragazzi a morire... si fa di tutto x non farli morire .... ma muoiono lo stesso...
Possiamo fermare le guerre??? ..no
Possiamo fermare il calcio???...no
Forse esagerato come paragone ma è quello ke si respira fra i tifosi prima di andare allo stadio per una partita "importante"... coltelli, sbranghe e pistole fanno parte delle bandiere da sventolare sulla curva tutti vestiti con la stessa divisa e per amor della propria squadra... diciamo poca differenza da un'esercito che combatte per amor di patria.
Sono d'accordo con PINCO ke nn tutti la vedono così.. ma l'evoluzione porta a farlo..
sono sempre meno i ragazzini ke si avvicinano al calcio accompagnati dal papà e sono in crescita quelli ke ci vanno con gli amici e restano affascinati dal mondo degli "ultras" ke gli porta ha cambiare anke nei loro stili di vita quotidiana al di fuori di quello calcistico..


Blogger Pincopalla23 ha scritto il
8/7/06 12:07 PM 
Concordo con te sulle riflessioni Jo... anche perchè nessuno le fa mai PRIMA come stai facendo tu ora... le fanno tutti dopo che ci è scappato l'ennesimo morto così sale anche l'audience...

Allo stadio non ci vado quasi più neanche io da quando ci sono gruppi MILITARMENTE ORGANIZZATI che mi pare usino le curve per fare prove tecniche di guerriglia...
Però credo che a qualcuno questi piccoli eserciti di delinquenti fessi facciano comodo... possono essere arruolati facilmente e ammazzerebbero e si farebbero ammazzare per poco o niente...
C'è un altro scandalo in Italia di cui non si parla quasi mai : le pressioni che molti presidenti e società subiscono da parte di "capi ultras" che poi magari sono piccoli imprenditori che hanno in appalto le pulizie dello stadio...
Sarei anche curioso di vedere quanti sono tra gli arrestati delle manifestazioni politiche violente quelli che sono iscritti anche a qualche gruppo ultras di questa o quella squadra... forse molti più di quanti si potrebbe immaginare... il discorso ora si farebbe lungo... mi fermo qui.

PS... stappare una bottiglia di ottimo spumante ITALIANO dopo una certa partita mi farebbe godere come un pastore maremmano ... però non considero e non considererò mai un francese un nemico... anzi...

CiauZ

Voster Pinco


Anonymous prima67 ha scritto il
6/8/06 12:34 AM 
Jo ti porterò con me allo stadio e poi constaterai sulla tua pelle cosa vuol dire ultras cosa vuol dire amare ed onorare la propria squadra....


Blogger jo ha scritto il
7/8/06 10:47 PM 
ecco sgamato :))
ok sarà la prima volta , azz spero poi di uscirne intero :|


Clicca qui 
per vedere tutti i post più recenti

Gli archivi :